27.05.2016 | FRAGILE, MASBEDO IN GALLERIA SABAUDA

Layout 1

Nell’ambito del Piano per l’arte contemporanea, coordinato dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT, è stata promossa nel 2016 la nuova edizione del progetto.

Quest’anno, l’intervento, a cura di Domenico Maria Papa e Annamaria Bava, è stato pensato e realizzato per il complesso dei Musei Reali e, in particolare, per la Galleria Sabauda.

Una commissione formata da rappresentanti del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – Segretariato regionale per il Piemonte, dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e del GAI, Circuito Giovani Artisti Italiani – Città di Torino, ha individuato nel sodalizio dei MASBEDO gli artisti da coinvolgere. Agli artisti è stato chiesto di realizzare un’opera destinata alle collezioni della Galleria Sabauda. In questo modo, la Galleria Sabauda che già ospita i capolavori di grandi artisti del passato, quali Bronzino, Mantegna, Van Eyck, Rembrandt, Pollaiolo, Botticelli, si arricchisce di una nuova opera contemporanea pensata proprio come dialogo con i grandi del passato. Da sempre, infatti, le grandi pinacoteche europee sono luoghi in cui gli artisti di ogni generazione hanno l’opportunità di confrontarsi con la tradizione degli antichi maestri.

Il lavoro condotto ha portato alla produzione di un’opera in video intitolata Fragile, installata nella sala delle Conchiglie, al primo piano della pinacoteca.

La visita alla mostra è inclusa nel biglietto dei Musei Reali.